domenica 7 aprile 2013

White fairytale

Silenziosa e lieve, la vedo cadere sui campi e sulle strade volteggiando come una ballerina di danza classica.
La guardo dalla mia finestra, la vedo scendere sul baccano della città, fra il rombo delle macchine e le chiacchiere dei vicini di casa.
In pochi minuti la città si trasforma in una favola bianca, quella che solo nei sogni riesci ad immaginare.
Sembra un piccolo lenzuolo che la copre dandole un'aspetto angelico e puro. Questa magia si chiama neve e il suo arrivo è sempre uno dei più attesi durante l'anno.
Cammino per il parco e vedo i bambini che si tirano le palle di neve e costruiscono un enorme pupazzo, ridendo e scherzando, come se tutti i problemi sparissero. 
La neve è una cura, ti permette di trovare quell'ottimismo e quella spensieratezza che non avevi in tutta la giornata.


Li osservo seduta su una panchina e mi domando perché ogni giorno non potrebbe essere così, ridere, giocare e divertirsi, vedere la vita in modo diverso.
Mentre la neve continua a scendere, nella mia mente scorrono le immagini dei momenti felici e mi scappa un sorriso quando vedo che finalmente, il pupazzo dei bambini è ultimato. 
Vederli saltare e gioire è stato l'episodio più bello della mia giornata, quanto si può imparare da loro.. quanta felicità sanno darti e trasmetterti.


Quest'anno a Bergamo la neve è scesa più di una volta, e devo ammettere che ho proprio fortuna ad abitare in una città così bella. E lo diventa ancora di più dipinta tutta di bianco.
Uno di quei giorni, con Roberta, che sicuramente conoscente già se seguite il mio blog, abbiamo fatto qualche scatto sotto la neve, abbiamo avuto tanta fortuna perché scendevano dei fiocchi enormi.
Questo è il mio primo mini-shooting sotto la neve e devo dire che sono molto soddisfatta, l'accostamento scelto da Roberta del blu elettrico con il bianco che la circonda ha reso un'effetto magico, a mio parere il migliore accostamento, anche più bello del rosso-bianco.
Il make-up che ho scelto è totalmente blu elettrico, per accentuare ancora di più il contrasto con il bianco.




Era uno scenario incantevole, mi sembrava di essere stata catapultata in una favola dove davanti a me c'era una fata dai poteri magici.
Forse sogno troppo o ho visto troppi film di magia, ma vi assicuro che la neve trasforma tutto quello che incontra, trasmette grazia ed eleganza a qualsiasi cosa.
La neve continuava a scendere durante lo shooting e, lasciando perdere che ero diventata un pupazzo di neve e ho rischiato una caviglia, io e Roberta ci siamo divertite tantissimo.


Oggi,7 aprile 2013 la neve è solo un ricordo. Adesso arriva l'estate, ma sono felice di avere degli scatti invernali, diversi da tutti gli altri che ho fatto.
Per la prossima nevicata (bisognerà aspettare l'anno prossimo oramai) voglio organizzare un'altro shooting, ma sarà una sorpresa quindi non vi accenno niente.


Spero che questi scatti vi siano piaciuti!
Buona giornata a tutti!

12 commenti: