giovedì 9 maggio 2013

My Best Big Burger


Vi sembrerà assurdo se ora vi dico che il panino simbolo della ristorazione americana, l'"hamburger", non è nato realmente in America, ma in Europa.
Come deriva una parte del nome "hAMBURGer", il famoso panino è nato ad Amburgo  in Germania infatti, all'inizio dell'800, le polpette di carne bovina erano molto famose  nella città e nel porto.
Ma furono però gli statunitensi (molti abitanti di Amburgo emigrarono in America) a renderlo famoso, portandolo in tutto il mondo.
Crearono catene di Fast Food come Mc Donald comodissimi anche per un take-away, o per chi è di fretta e e non riesce a passare da casa per pranzare.
A New York il burger o "patty" (per la sua forma rotonda e appiattita), non si mangia a casa. Il burger a New York si mangia fuori.
All'interno del panino, di solito, l'hamburger viene accompagnato da una foglia di lattuga, una fetta di pomodoro, qualche spicchio di cipolla, cetrioli e ketchup.
Come Tarantino insegna nel film "Pulp Fiction", la maionese non è di moda negli Stati Uniti.
Nella mia ricetta personale invece ho inserito la salsa barbeque, una salsa che io adoro, sopratutto sopra la carne.

Ingredienti per 2 "Best Big Burger"
2 panini
2 hamburger
1 confezione di Philadelphia
Salsa barbeque q.b.
Insalata q.b.

Procedimento
Tagliate il vostro panino a metà dopo averlo scaldato qualche minuto nel forno per renderlo croccante.
Spalmate il philadelphia (metà a panino) su ambedue i lati e fate altrettanto con la salsa barbeque.
Dopo aver cotto l'hamburger aggiungetelo nel panino insieme all'insalata.
Accompagnatelo se volete da delle patate fritte o al forno! 
Buon Appetito!


Se qualcuno di voi lo proverà, fatemi poi sapere se vi è piaciuto.
Buona cena a tutti!

P.S. Io stasera, tanto per cambiare, andrò con degli amici da Road House.
Un bacio

8 commenti: