mercoledì 5 novembre 2014

Bruxelles - cosa vedere

Più di tre mesi fa ho avuto la fortuna di visitare la bellissima capitale del Belgio: Bruxelles.
Mi sono innamorata follemente di questa città perché mi ha trasmesso tantissima energia e voglia di vivere, grazie alle sue piazze sempre piene di gente ed agli eventi popolari in esse organizzati.
Iniziamo subito con la descrizione della piazza principale, che venne considerata da Victor Hugo "la più bella piazza di tutto il mondo" : Grand Place.
La Grand Place è la piazza centrale della città di Bruxelles. Alle sue estremità troviamo le case delle corporazioni, l'Hotel de Ville (municipio) e la Maison du Roi
  • L'Hotel de Ville è stato costruito tra il 1402 e il 1455. La Torre, del 1454, di stile gotico è dovuta all'architetto Jan Van Ruysbroeck. Al suo vertice si trova una statua di San Michele Arcangelo, il santo patrono della città. 

 


(scatto all'interno dell'Hotel de Ville)

  • La Maison du Roi era fin dal XII secolo un edificio di legno dove si vendeva il pane.            Lo stesso edificio venne sostiuito durante il XV secolo da uno in pietra, destinato ai servizi amministrativi del duca. Nel XVIII secolo l'edificio fu interamente restaurato in stile gotico.
  

  • Nella piazza possiamo trovare le Case delle Corporazioni suddivise in: Casa della Corporazione dei Panettieri, Casa della Corporazione dei Grassieri, Casa della Corporazione degli Ebanisti, Casa del Giuramento degli Arcieri, Casa della Corporazione dei Battellieri, Casa della Corporazione dei Merciai, Casa dell'Amman, Casa dei Macellai, Casa della Corporazione dei Birrai, Casa della Corporazione dei Sarti, Casa della Corporazione dei Pittori.
 


A pochi metri dalla Grand Place, non dovete perdervi il simbolo della città di Bruxelles: il Mannequin Pis.
E' una piccola statua di bronzo che raffigura un bambino mentre urina, chiamato in fiammingo "Mannequin pis". Una delle leggende più conosciute sul piccolo Julien, è quella che lo vuole come salvatore della città. La storia racconta che urinò sulla miccia di una bomba, salvando così Bruxelles.
Si trova all'incrocio tra Rue de l'Etuve/Stoofstraat e Rue de Chene/Eikstraat.


  

Una delle caratteristiche cittadine sono chiese armoniose e decorate in ogni minimo dettaglio di qualsiasi religione. Una da non perdere assolutamente è la bellissima Chiesa dei Santi Michele e Gudule, un vero capolavoro di stile Gotico.
La Cattedrale presenta tre facciate, due sui bracci del transetto, e una a ovest, la principale.
Le torri, di 64 metri d'altezza, coronate da terrazze, sono attribuite a Jan Van Ruysbroeck, lo stesso grande architetto della Tour Inimitabile del Municipio della medesima piazza.
Nella torre nord è conservata la grande campana di 7 tonnellate detta Salvador, risalente al 1481.
L'interno della cattedrale ha la forma di una croce latina, mentre ai lati delle navate si aprono le cappelle.

 

 

Allontanandoci leggermente dalla piazza possiamo trovare il Palais Royal.
Il palazzo colpise soprattutto per la magnificenza dei suoi interni dove vi si trovano esposte alcune opere importanti . La costruzione venne edificata secondo lo stile di Luigi XVI per decisione del re belga Leopoldo II.
L'appartamento della famiglia reale si trova nel palazzo così come gli Archivi Reali.


Il parco adiacente, Warandepark, misura circa 13 ettari di terreno. Passeggiando nel parco si possono trovare più di 60 statue, fontane, porte in stile classico e padiglioni dove avvengono numerosi spettacoli nel periodo estivo.

Vicino al Palais Royal, si trova la sede del Parlamento Europeo.



 A quasi 30 minuti di distanza da Bruxelles (dal centro di Bruxelles prendete la metro alla stazione "Beekkant", poi la linea 6-Roi Baudouin, fermata "Heysel") si può trovare una maestosa struttura unica al mondo nel suo genere: l'ATOMIUM.
Collocato nel Parco Heysel, è un'enorme monumento alto circa 102 metri e rappresenta i 9 atomi di un cristallo di ferro ingrandito 165 miliardi di volte. Ognuna delle sfere che lo compongono ha un diametro di 18 metri che le rende adatte ad ospitare mostre, convegni, concerti, conferenze.





Inoltre da non perdere: la Chiesa di Notre Dame du Sablom, il Museo delle belle arti di Bruxelles, l'Illot Sacrè di Bruxelles, Parco di Bruxelles, Eglise Saint-Nicolas, Notre-Dame de la Chapelle, Jardin Botanique, il Parco del cinquantenario, Pavillon cinese e la Torre Giapponese.

Spero che questo post vi possa essere utile, se avete qualsiasi domanda scrivetemi pure nei commenti o via e-mail.
Un bacio a tutti

4 commenti:

  1. Veronica complimenti per il reportage
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. che foto bellissime! mi hai fatto cambiare opinione su bruxelles!

    RispondiElimina